L’anemometro e il termoanemometro

Il termoanemometro è uno strumento per misurare la velocità dell'aria e la sua temperatura.

termoanemometroL'anemometro è uno strumento utilizzato per misurare la velocità o la pressione del vento. Il primo anemometro fu inventato da Leon Battista Alberti nel 1450.

Ne esistono comunque molti tipi, ma i più semplici sono quelli nei quali la velocità del vento viene determinata misurando l'inclinazione che conferisce ad un filo a piombo, e quelli a palette, nei quali la velocità del vento è calcolata in base al numero di giri compiuti in un lasso di tempo determinato da una ruota imperniata, munita di palette e coppette.

La velocità indicata dall'anemometro (IAS o Indicated Air Speed) è in genere diversa da quella vera (TAS o True Air Speed), perché dipende dalla pressione e quindi, anche dalla temperatura.

L'anemometro, ovviamente, non può misurare la velocità al suolo (GS o Ground Speed), che invece dipende dalla velocità e dalla direzione del vento, che può essere ricavata con un regolo aeronautico o con un semplice ricevitore GPS.

Esistono due tipi di anemometri: quelli che misurano la velocità del vento e quelli che misurano invece la pressione del vento.

In aeronautica, l'anemometro è uno dei tre strumenti a capsula (anemometro, altimetro e variometro). Esso è in grado di rilevare la velocità della massa d'aria. Lo strumento presenta tre archi: l'arco bianco (utilizzo massimo per flaps e carrello), arco verde (velocità di crociera operativa dell'aeromobile) e arco giallo (velocità dell'aeromobile in area calma). All'estremità dell'arco giallo è indicata una linea rossa (Vne) che sta ad indicare la velocità massima strutturale dell'aeromobile.

Il termoanemometro è un apparecchio atto a misurare contemporaneamente la velocità dell'aria e la sua temperatura. Esso è costituito da un’elica a da una sonda di temperatura. Il flusso d’aria mette in rotazione l'elica e contemporaneamente ne viene misurata la temperatura per mezzo di un sensore termico (termoresistenza o termocoppia).

Spesso, dato che vi è la necessità di avere sonde più piccole, l'elica viene sostituita da un elemento (filo caldo) che causa il flusso di aria e subisce un raffreddamento proporzionale all'entità della velocità del flusso d’aria stesso.

Il termoanemometro viene utilizzato per la verifica degli impianti di riscaldamento ad aria e degli apparecchi condizionatori.