Lo spettacolo dell’arcobaleno

fenomeno ottico e meteorologico che produce uno spettro di luce nel cielo

arcobalenoL'arcobaleno è un fenomeno ottico e di luce nel cielo, nel momento in cui la luce del sole attraversa le gocce d'acqua rimaste insospensione dopo un temporale, o presso unacascata o unafontana.

Alla vista esso appare come un arco multicolore, rosso sull'esterno e viola sulla parte interna, ma, generalmente, la suddivisione tradizionale è: rosso, arancione, giallo, verde,azzurro, indaco e violetto. L'effetto dell’arcobaleno può essere anche creato in maniera artificiale disperdendo goccioline di acqua nell'aria durante un giorno soleggiato.

Come si è già detto l'aspetto di un arcobaleno è provocato dalla dispersione ottica della luce solare che attraversa le gocce di pioggia: in particolare la luce viene prima rifratta quando entra nella superficie della goccia, viene poi riflessa sul retro della goccia e ancora rifratta uscendo dalla goccia. L'effetto complessivo è che la luce in arrivo viene riflessa in una larga gamma di angoli, con la luce più intensa riflessa con un angolo di 40°–42°.

Il motivo per cui l’arcobaleno è composto da più colori è dovuto al fatto che la luce bianca si separa in diversi lunghezze d'onda (e quindi colori) quando entra nella goccia e poiché la luce rossa viene rifratta da un angolo di rifrazione maggiore rispetto alla luce blu, si forma un arcobaleno.

Esso appare spesso nell'arte religiosa e in Italia abbiamo una famosa e bellissima canzone di Adriano Celentano che recita: “L'arcobaleno è il mio messaggio d'amore, può darsi un giorno ti riesca a toccare, con i colori si può cancellare il più avvilente e desolante squallore”. Quest’arco colorato è quindi fonte d’ispirazione artistica, poetica e musicale, uno vero e proprio spettacolo della natura, una gamma di colori che collega i cieli: guardando in alto tutti possiamo sentirci veramente più vicini.