Il Pluviometro

Che cos'è il Pluviometro? Come misurare la quantità delle precipitazioni con il Pluviometro? Come costruire un Pluviometro fai da te. I vari tipi di pluviometri

Il PluviometroIl Pluviometro è lo strumento usato per misurare la quantità delle precipitazioni cadute dove, con il termine precipitazioni si intendono le precipitazioni di pioggia o di neve o anche grandine.

Il tipo più semplice di pluviometro è costituito da un cilindro usato come recipiente, con la parte inferiore a forma di imbuto.

 

Questo strumento deve essere posizionato all'esterno, disposto in una zona all'aperto preferibilmente lontano dagli alberi e da ostacoli, in modo da raccogliere la pioggia, ed è completato da una scala graduata in millimetri che indica la quantità di pioggia caduta. Infatti le precipitazioni piovose o nevose si misurano in millimetri, dove si intende che 1 millimetro di pioggia corrisponde ad 1 millimetro di pioggia caduta sulla superficie di un metro quadrato. Da questo si deduce anche che 1 millimetro di pioggia corrisponde ad 1 litro d'acqua caduta sulla superficie di un metro quadrato.

 

Secondo i risultati forniti dal pluviometro, si definisce un “giorno piovoso” un giorno in cui è caduto almeno 1 millimetro di pioggia. Mentre si definisce un “giorno nevoso” un giorno in cui è caduto almeno 1 centimetro di neve, in quanto 1 cm di neve equivale ad un 1 mm di pioggia.

 

Quando si raggiungono livelli di precipitazioni superiori a 100 millimetri all'ora, si può prevedere che si possono verificare fenomeni esondativi dei fiumi, anche se questa informazione da sola non fornisce la certezza di questo, in quanto occorre anche considerare le condizioni di rischio idrogeologico del territorio in cui avvengono le precipitazioni.