La Meteoropatia

Cause e sintomi della Meteoropatia per i disturbi collegati alle condizioni meteorologiche

La meteoropatiaLa meteoropatia è un termine che deriva dal greco meteoros (alta nell'aria) e pathos (malattia) che indica una condizione patologica collegata alle condizioni meteorologiche.

Sappiamo che nell'uomo le condizioni atmosferiche possono influenzare la vita, i comportamenti e gli umori sia dal punto di vista fisico che psichico.

 

Alcuni studi medici che si sono sviluppati negli ultimi decenni, hanno individuato nuovi tipi di patologie come la meteoropatia per indicare ogni disturbo collegato con i fenomeni meteorologici, in modo particolare, tutte le condizioni che coinvolgono la sferica psichica, come appunto depressione, e stress, che sono condizionate in qualche modo dal tempo e dalle stagioni.

 

I meteoropatici, sono delle persone che hanno una maggiore sensibilità nei confronti dei fenomeni atmosferici, come temporali, perturbazioni e venti. La maggior parte di loro, accusa disturbi di lieve entità, legati al variare del tempo, come l' aumento dell’irritabilità, stanchezza, alterazione del sonno, stati d’ansia o eccitazione oppure dal punto di vista fisico possono soffrire di mal di testa o dolori alle ossa.

 

Molto diversa è la situazione di quelle persone che devono prestare molta attenzione alle variazioni del tempo, perché già affette da particolari malattie che i cambiamenti atmosferici possono aggravarle. Il freddo ad esempio aumenta la mortalità per cause cardiovascolari.

 

Un'importante differenza, è quella che separa la meteorosensibilità dalla meteoropatia. La prima è solo una maggiore sensibilità che provoca solo lievi disturbi, mentre invece nella meteoropatia si arriva ad avere dei veri e propri disturbi fisici.

 

disturbo della meteoropatiaLe meteoropatie, parlando in termini scientifici, sarebbero legate ad uno squilibrio delle sostanze chimiche, dette neurotrasmettitori, che vengono prodotte dalle cellule nervose e che sono presenti all'interno del cervello. Queste sostanze, sono una specie di vettori per il trasporto di segnali tra una cellula nervosa e l'altra. Per cui l'inefficienza dei neurotrasmettitori causa un debole segnale di trasmissione che determinerebbe la comparsa di fenomeni depressivi ed altri sintomi.

 

Le persone meteoropatiche sono oggi in continuo aumento anche perché, a causa di molti fattori sfavorevoli della nostra vita quotidiana, si trovano ad essere sempre più coinvolte in condizioni di disagio, ansia, preoccupazione.

 

Le meteoropatie possono essere suddivise in tre grandi gruppi:

 

1) Il primo è legato al passaggio delle perturbazioni, infatti con il transito di una perturbazione atmosferica, si hanno disturbi lievi tipo cefalee, irrequietezza, stanchezza. Questo è il gruppo delle meteoropatie più classiche, legate alle perturbazioni.

 

2) Meteoropatia secondaria, in cui la variazione delle condizioni atmosferiche induce una riacutizzazione di patologie preesistenti, per lo più croniche, come ad esempio i disturbi della circolazione sanguigna.

 

3) Il terzo tipo di meteoropatia è una vera e propria patologia, legata al numero di ore di luce, anche detta depressione invernale, che si verifica in concomitanza con la diminuzione delle ore di luce, in autunno, o all'inizio dell'inverno e migliora con la primavera. Questa meteoropatia può comportare stato d'animo depresso, ipersonnia, stanchezza, difficoltà di concentrazione, irritabilità.

 

Rimedi e consigli per la Meteoropatia

 

Esistono diversi rimedi per i soggetti meteoropatici provenienti sia dalla medicina ufficiale sia da quella omeopatica e naturale, ma le soluzioni più semplici, lontane da rimedi farmaceutici, sono semplicemente quelle di prendere coscienza del disturbo ed adattare di conseguenza al tempo meteorologico il proprio stile di vita.

 

Ad esempio può essere molto utile stare il più tempo possibile all'aria aperta e praticare attività fisica con costanza. In casi più importanti si può considerare la luminoterapia, ovvero l'esposizione a lampade che ripropongono lo spettro solare.