Le Valanghe

Che cosa sono le valanghe? La formazione delle valanghe di neve. Le previsioni di valanghe

le valangheLa valanga è una massa di neve che si muove rapidamente lungo un pendio. Le valanghe rappresentano il maggior pericolo invernale per che abita in montagna o per chi frequenta la montagna, per lavoro o per divertimento, a volte con tragiche conseguenze sia per l'ambiente che per la vita delle persone coinvolte. Infatti l'aspetto più drammatico è la perdita di vite umane, ogni anno più numerose.

 

Nei tempi antichi si considerava il pericolo delle valanghe come un fenomeno misterioso e del tutto imprevedibile, ma oggi molto si conosce sul meccanismo di distacco delle valanghe e in molti casi il pericolo è prevedibile e pertanto può essere evitato. Per questo prima di mettersi in cammino in zone di montagna innevate, è buona norma valutare le condizioni di pericolosità e studiare bene il percorso.

 

Per quanto riguarda la previsione di valanghe o del pericolo di caduta di valanghe, difficilmente può essere precisa, in quanto è influenzata da molti fattori che possono modificare il manto nevoso, quindi è difficile prevedere con precisione il giorno preciso in cui ci sarà una valanga e la dimensione della valanga stessa, ma si può prevedere con buona precisione quali sono le zone con pericolo di valanghe e quindi da evitare.

 

Le valanghe si dividono in due tipi principalmente:

1) Valanga di neve, la cui caratteristica è il distacco da un singolo punto con successivo coinvolgendo di altra neve con propagazione del movimento che si allargherà lungo la traiettoria.

 

2) Valanga di lastroni di neve, caratterizzata da un distacco a taglio netto su un fronte ampio di neve. In questo caso i cristalli del lastrone hanno raggiunto una coesione tale da costruire uno strato compatto. Il distacco avviene per il cedimento del lastrone di neve.

 

I fattori principali che possono favorire il distacco delle valanghe sono:

 

1) una nuova nevicata che va posizionarsi sopra altra neve già caduta;

2) Il vento che trasportando la neve può formare notevoli cumuli di neve sotto forma di pericolosi lastroni.

3) La struttura del manto nevoso;

4) La temperatura dell'aria;

5) La pendenza del terreno, il pericolo di valanghe aumenta in modo proporzionale alla pendenza del terreno.

 

In caso si venga coinvolti in una valanga e si riesca a venirne fuori, non si dovrà abbandonare precipitosamente la zona per chiedere soccorso senza aver prima effettuato una ricerca sommaria con i propri mezzi a disposizione per verificare la presenza di altre persone coinvolte.

Infatti la probabilità di ritrovare in vita le persone travolte diminuiscono molto rapidamente col passare del tempo. Questo non deve diminuire le speranze perchè in molti casi si sono ritrovate persone vive anche dopo giorni, occorre agire innanzitutto con la massima celerità, senza farsi prendere dal panico.