Progetto per miglioramento operazioni post-terremoto

Novità sul fronte “terremoto”. Un team di ingegneri dell'Università della California, con sede a San Diego, spera di trovare una risposta nel corso delle prossime due settimane, quando andranno a simulare un terremoto grazie ad un progetto finanziato da una serie di agenzie governative, fondazioni e altri enti, con l’aiuto di esperti in sicurezza del terremoto. L’obiettivo è il miglioramento strutturale di ospedali, grandi condomini, scuole, in modo da essere preparati in caso di catastrofe.

"Quello che vogliamo fare ha la stessa valenza di un'elettrocardiogramma e ci servirà per valutare come si possono migliorare le operazioni dopo un terremoto o dopo un incendio post-terremoto", ha dichiarato il responsabile del progetto Tara Hutchinson della Jacobs School of Engineering presso l’Università della California di San Diego. Questo progetto vuole mettere alla prova, per la prima volta, gli elementi interni di un edificio (ascensori, scale, attrezzature mediche).

Per lo studio è stata realizzata una struttura alta 80 piedi (circa 24 metri) poggiata su un'enorme piattaforma progettata in modo da scuotere l'edificio con un'intensità paragonabile ai più violenti terremoti. L’edificio è formato da più piani e i primi due sono dotati di una sala operatoria e un'area per la terapia intensiva. Più di 500 sensori e 80 telecamere saranno posizionate strategicamente per un completo monitoraggio degli effetti del sisma. All'interno della struttura sono presenti elementi strutturali moderni, impianti di riscaldamento, aria condizionata e antincendio, alcune sale con vari server e computer, attrezzature di laboratorio, grandi e piccole apparecchiature elettroniche.

La prossima settimana prenderà il via l’esperimento che dovrebbe durare circa quindici giorni, per i risultati, però, dovremmo attendere il prossimo anno, poiché ci vuole del tempo per analizzare in maniera corretta i dati che saranno acquisiti.

Gli studiosi mettono alla prova la potenzialità di questi elementi per migliorare la potenza di attrezzature ed edifici così da poter evitare o comunque limitare gravi danni a cose e persone in caso di catastrofe.

Altre Notizie Meteo Correlate

Alluvione in Veneto: esattamente due anni fa

Sono passati ormai due anni dall’alluvione in Veneto. Esattamente tra la ...

In arrivo l’anticiclone delle Azzorre

Finalmente la nostra penisola respira. Dopo afa e caldo intenso arriva ...

Il temibile uragano Sandy

L’uragano Sandy, classificato come tempesta post tropicale, si è abbattuto sulla costa ...

Un tour per valorizzare le isole toscane

Confesercenti promuove il progetto che porterà sei giornalisti di testate internazionali ...

Il caldo torrido record dell'estate 2012

Da Martedì 31 Luglio soffieranno venti di maestrale sul Tirreno e Sardegna, ...

L’eccellenza della FWS 20 di PCE Italia: importanza delle stazioni meteorologiche

I cambiamenti climatici degli ultimi anni impongono che la strumentazione ...