Il vento cavaliere dello stretto di Messina

Il “vento Cavaliere”, meglio noto ai pescatori come “vento Canale” o “grecalotto”, è il vento termico dominante tutto l’anno all’interno dell’area dello stretto di Messina. E’ chiamato così per la particolare ventilazione, dalla componente settentrionale, che si produce all’imboccatura nord dello stretto, poco a sud di Capo Peloro, tra la costa di Villa S.Giovanni e il litorale settentrionale messinese.

Il “vento Cavaliere” spesso si genera nel periodo tardo primaverile ed estivo, a partire da Maggio per arrivare a Settembre, soffiando costantemente. Il vento cavaliere è l’icona dell’estate mediterranea dello stretto di Messina.

 

Spesso il gradevole vento termico si attiva sullo stretto durante la mattinata, dopo il sorgere del sole, quando sulle adiacenti coste tirreniche si alza la brezza nord-orientale, raggiungendo la sua massima intensità all’interno dello stretto nelle ore centrali del giorno, tra mezzogiorno e le 16:00, per poi iniziare a indebolirsi dal tardo pomeriggio/sera, riducendosi ad una innocua “bava” nelle ore notturne. Sulla costa messinese il vento entra come un Nord-est pieno o una componente più verso Nord-Nord-est, spirando da sinistra verso destra se si mettono le spalle ai Peloritani.

 

Sulla riva reggina, causa la locale orografia e l’interferenza con i rilievi aspromontani del vicino retroterra, tale ventilazione spesso si traduce con una componente più da Nord/Nord-Ovest o Nord-Ovest, che soffia da destra a sinistra se si guarda allo stretto, mettendo le spalle all’Aspromonte.

 

Recenti rilevazioni hanno dimostrato che l’influenza del “vento Canale” si ripercuote solamente nei bassi strati, fino ai 500 metri di altezza. Infatti sopra tale quota predominano le correnti nella libera atmosfera. Il flusso del “vento Cavaliere” a volte si può presentare come un vento particolarmente sostenuto tra Reggio, Messina e nella parte meridionale dello stretto, non solo di giorno, ma anche nelle ore notturne.

Altre Notizie Meteo Correlate

Le variazioni solari influiscono sul clima terrestre

Si sviluppa un nuovo fronte tra i ricercatori, che dà ...

Il temibile uragano Sandy

L’uragano Sandy, classificato come tempesta post tropicale, si è abbattuto sulla costa ...

Idrogeno combustibile pulito dalle onde sonore

Ciascuna goccia d’acqua contiene idrogeno, la più verde delle energie combustibili, non ...

Concorso per trasformare i resti della Concordia

È passato ormai quasi un anno dal disastro che coinvolse ...

Giovedì 12 Luglio, variazione del livello del mare sulle coste del Lazio e della Calabria

Un’anomala variazione del livello del mare è stata riscontrata Giovedì 12 Luglio, ...

Lo shale, una nuove promessa per il futuro energetico mondiale

La nuova promessa per il futuro energetico mondiale sembra essere ...