In arrivo l’anticiclone delle Azzorre

Finalmente la nostra penisola respira. Dopo afa e caldo intenso arriva l’anticiclone delle Azzorre, che porterà tempo stabile e soleggiato ovunque, grazie ai venti moderati da nord che regaleranno aria più fresca anche al centro e al sud. Non ci siamo fatti risparmiare niente: prima Scipione, poi Caronte e dopo Minosse, tutti responsabili delle temperature estreme che ci hanno accompagnato nelle ultime settimane.

Ora, finalmente, si inizierà a respirare un po’. Da Lunedì 16, l'aria sarà decisamente più fresca, accompagnata, però, da sole e cielo sereno. I venti, ancora mediamente occidentali, cominceranno a ruotare da nord-nordovest nella serata di Domenica, segno dell'imminente conclusione di questo periodo contrassegnato dal caldo intenso.

 

L’anticiclone delle Azzorre si posizione dunque sul Mediterraneo, un profondo vortice di bassa pressione con centro di 990 mb sulla Scandinavia condiziona il tempo su gran parte d’Europa favorendo annuvolamenti e piogge su Regno Unito, Francia, Scandinavia stessa, Germania, Polonia e Repubbliche Baltiche. Correnti umide oceaniche raggiungono anche il settore alpino e parte della nostra Penisola. L’alta pressione delle Azzorre si dispone con massimi di 1025 mb al largo del Portogallo, estendendosi verso la nostra Penisola.

 

Domenica 15 Luglio c’è residua instabilità al Nordest mentre il bacino centro-meridionale del Mediterraneo, dopo essere rimasto in balia di risalite di aria calda africane, apprezza il ritorno dell’Anticiclone delle Azzorre con massimi di 1025 mb sulle Isole Omonime. Pressioni alte e livellate si allungano nel senso dei paralleli, raggiungendo le nostre regioni centromeridionali. Correnti fresche ed umide oceaniche scorrono sul bordo settentrionale della cinta di alta pressione interessando gran parte dell’Europa ed il Nord Italia.

 

Ci prepariamo a respirare, dunque e a prenderci la nostra meritata tregua da questo caldo asfissiante. Il sole non ci abbandona, e sarà sicuramente più piacevole una passeggiata in centro o al mare.

Altre Notizie Meteo Correlate

Piogge e vento non aiutano l’Emilia Romagna colpita dal terremoto

Dopo il terribile terremoto che ha colpito l’Emilia Romagna, è pieno inverno, sia dentro ...

L’anticiclone africano: Ignaz o Hannibal?

Gli esperti meteo si dividono sul nome dell’anticiclone africano (massa d'aria di ...

Record di piogge nel Regno Unito

Il Regno Unito sta diventando celebre per la sua media pluviometrica, attestata a quota 121.8 ...

Alluvioni in Spagna Ottobre 2012

Nei giorni scorsi gravi inondazioni hanno colpito la Spagna, precisamente la Spagna meridionale causando otto morti e ...

Terremoto in Emilia Romagna

Fino a qualche giorno fa la Pianura Padana non era considerata zona sismica. Eppure ...

In Australia arriva Narelle e uno tsunami di sabbia

Il primo ciclone tropicale del 2013 colpirà le coste occidentali ...