Missione Operation IceBridge della Nasa: spaccatura di 30 km sul ghiacciaio Pine Island

Durante la missione Operation IceBridge della NASA, alcuni scienziati hanno scoperto un’enorme spaccatura di circa 30 chilometri lungo il ghiacciaio di Pine Island (PIG). La spaccatura è in continuo allargamento. L’immagine scattata dal satellite Terra della NASA a ottobre mostra la formazione di un enorme crepaccio ampio 80 metri e profondo circa 50-60 metri.

Gli scienziati sono preoccupati sulle conseguenze: cosa succederà quando la faglia raggiungerà il lato opposto della banchisa? Secondo le prime previsioni si formerà un iceberg grande 907 chilometri quadrati.

 

Per avere un idea della grandezza del blocco di ghiaccio basti pensare che i quartieri di Manhattan, Brooklyn, Queens, Staten Island e il Bronx messi assieme sono ampi circa 785 chilometri quadrati, l’Iceberg sarà grande quanto la megalopoli New York.

 

In realtà il fenomeno del distaccamento di blocchi di ghiaccio e la successiva formazione di iceberg accade naturalmente quando i ghiacciai che sfociano in mare attraversano un ciclo in cui la parte galleggiante cresce e la pressione aumenta: la conseguenza è la formazione di iceberg. L’anomalia, in questo caso, è la spaccatura che si sta formando internamente.

 

Quando si crea una faglia a monte si assiste ad un’accelerazione del ghiacciaio che finisce in mare più velocemente del normale. L’accelerazione del ghiacciaio Pine Island suscita particolare preoccupazione perché tra tutti i ghiacciai antartici è quello che contribuisce maggiormente all’innalzamento del livello del mare.

 

Bisognerà attendere ancora un po’ per capire quali saranno i risvolti di questa vicenda. Intanto la zona deve essere monitorata con estrema attenzione in modo da captare ogni minimo cambiamento naturale che può avvenire. Gli scienziati che hanno operato durante la missione Operation IceBridge assicurano che saranno massimi i controlli del crepaccio e della zona circostante. Con pazienza, attendiamo gli sviluppi.

Altre Notizie Meteo Correlate

Un tour per valorizzare le isole toscane

Confesercenti promuove il progetto che porterà sei giornalisti di testate internazionali ...

Lo shale, una nuove promessa per il futuro energetico mondiale

La nuova promessa per il futuro energetico mondiale sembra essere ...

Maltempo sull’Italia: ritarda ancora l’estate

Com’era già stato previsto è arrivato sull’Italia il maltempo, abbondanti precipitazioni stanno tutt’ora ...

Idrogeno combustibile pulito dalle onde sonore

Ciascuna goccia d’acqua contiene idrogeno, la più verde delle energie combustibili, non ...

Incendio nella discarica di Bellolampo a Palermo.

Dalle ore 14 del 29 Luglio un vasto incendio sta interessando una ...

Olimpiadi di Londra, come è stato il tempo?

Le Olimpiadi sono una grande manifestazione seguita da tutto il mondo. È ...