In Australia arriva Narelle e uno tsunami di sabbia

Il primo ciclone tropicale del 2013 colpirà le coste occidentali australiane entro il 12 Gennaio. Il suo nome è Narelle e nasce come debole depressione nel Mar di Timor il 5 gennaio a circa 160 km a Sud-Est di Dili (capitale di Timor Est) e si è rafforzato nei giorni successivi fino a raggiungere martedì il rango di ciclone tropicale.

Esso è definito come ciclone tropicale di categoria 3, con venti compresi tra i 170 e i 200 km/h, con raffiche fino a 240 km/h, Narelle si dirige velocemente verso Sud-Ovest e, forse, raggiungerà categoria 4. È allarme lungo le coste australiane, Narelle dovrebbe colpire le coste del Western Australia, con venti oltre i 100 km/h sulla Contea di Roebourne, ma le raffiche si intensificheranno ulteriormente nelle ore successive verso Sud (a North West Cape potranno raggiungere anche i 150 km/h). Il centro del ciclone resterà lontano dalle coste e le raffiche più violente interesseranno il mare aperto con venti fino a 250 km/h!

 

Stretti da un lato dagli incendi e dall’altro dal ciclone tropicale “Narelle”, gli australiani se la sono dovuta vedere anche con un mostruoso tsunami di sabbia, dalle dimensioni e aspetto apocalittici. Alcune immagini sono state scattate da una barca e dai passeggeri di un volo nei pressi della città di Onslow, nel nord-ovest dell’Australia: esse mostrano cumuli di sabbia rossa e polvere sospinti da forti venti che dall’Oceano Indiano li hanno portati fino all’Australia, precedendo di qualche ora l’arrivo del ciclone “Narelle”. I due fenomeni meteorologici tuttavia non sarebbero correlati, dato che l’epicentro di “Narelle” si trova ancora a 600 chilometri di distanza: la sabbia (che in questi casi può formare un “muro” alto fino a tre chilometri), sarebbe stata sollevata da forti venti provenienti dall’Oceano Indiano, complice anche l’ondata di calore che ha favorito l’aridità del suolo.

Altre Notizie Meteo Correlate

Il fenomeno dell’acqua alta. I record

L’acqua alta è un fenomeno caratteristico della laguna di Venezia da sempre. Con particolare ...

Maltempo sull’Italia: ritarda ancora l’estate

Com’era già stato previsto è arrivato sull’Italia il maltempo, abbondanti precipitazioni stanno tutt’ora ...

I giardini verticali

Città del Messico è una delle capitali più afflitte dagli agenti inquinanti. Per ...

Il vento cavaliere dello stretto di Messina

Il “vento Cavaliere”, meglio noto ai pescatori come “vento Canale” ...

L’anticiclone africano: Ignaz o Hannibal?

Gli esperti meteo si dividono sul nome dell’anticiclone africano (massa d'aria di ...

I ghiacci al Polo nord

I ghiacci al Polo nord hanno ripreso ad incrementare il ...