Torna la neve sull’arco alpino

Sabato una forte perturbazione nord atlantica si avvicina al Nord Italia apportando un modesto peggioramento sull’ arco alpino tra domenica e lunedì.

L’interazione di questo impulso perturbato con aria più fredda continentale favorirà la caduta di neve fino a quote basse al Nord. La prossima settimana sarà caratterizzata da temperature prettamente invernali, cieli spesso nuvolosi e possibili deboli nevicate in special modo sulle Alpi orientali.

 

Sabato si prevede un tempo stabile e ben soleggiato al mattino. Dal pomeriggio aumento della nuvolosità a partire dalle Alpi occidentali con prime deboli o debolissime nevicate in serata. Nella notte qualche fiocco possibile anche su prealpi lombarde e venete. Limite neve fin sui 400-700 m. Venti moderati da Ovest-Nord Ovest al mattino in rotazione a Sud-Ovest dal pomeriggio-sera. Temperature in lieve calo. ZT: 1400 m ad ovest, 1000 m ad est.

 

Domenica sarà molto nuvoloso o coperto su tutti i settori con possibili debolissime nevicate al mattino su basso Piemonte in estensione al pomeriggio-sera al settore alpino centro-orientale. Neve a quote molto basse, fino in pianura su parte del Nord-Ovest. Limite neve a 400-600 metri, localmente a quote inferiori specie sul Piemonte. Sono attesi accumuli modesti, mediamente 5-10 cm a 1000 m sulla fascia prealpina, 0-5 cm altrove. Venti deboli-moderati meridionali, in rotazione a Nord-Ovest in serata sul Piemonte. Temperature in ulteriore lieve calo a tutte le quote. ZT: 800-1000 m.

 

Per quanto concerne invece Lunedì ci saranno ancora deboli nevicate specie sulle Alpi orientali con quota neve sui 400-600 m, migliora rapidamente sul settore occidentale.

 

Le temperature sembrano, in questa settimana appena trascorsa, essere rientrate nella medie, ora però si attende la neve. Entro lunedì mattina la neve potrebbe scendere ulteriormente di quota su parte dell’Emilia, del Veneto e del Friuli con interessamento anche di larghe aree pianeggianti.

Altre Notizie Meteo Correlate

Il vento cavaliere dello stretto di Messina

Il “vento Cavaliere”, meglio noto ai pescatori come “vento Canale” ...

Project Zero, un progetto per azzerare le emissioni di anidride carbonica

Sonderborg, cittadina nel Sud della Danimarca, entro il 2029 taglierà completamente ...

L’eccellenza della FWS 20 di PCE Italia: importanza delle stazioni meteorologiche

I cambiamenti climatici degli ultimi anni impongono che la strumentazione ...

Terremoto in Emilia: i motivi per i quali è avvertito in tutto il Nord Italia

Il terremoto che sta lentamente uccidendo le province di Modena e Ferrara si avverte, con ogni ...

Concorso per trasformare i resti della Concordia

È passato ormai quasi un anno dal disastro che coinvolse ...

Economia in ginocchio e sfollati in Emilia Romagna

E' salito a circa 7.000 il numero degli sfollati nei Comuni colpiti ...