Previsioni meteo Gennaio - Febbraio 2012 in Italia

Coi mesi di Gennaio e Febbraio si entra nel vivo dell'inverno, e nel periodo che generalmente è il più freddo della cosiddetta "brutta stagione". Dopo un Dicembre passato tra alti e bassi, sia dal punto di vista metereologico che dal punto di vista termometrico.

Gennaio, fin dall'inizio, è stato in gran parte caratterizzato da frequenti espansioni anticicloniche, interrotte sporadicamente da incursioni di aria fredda di origine artica che faranno scendere le colonnine di mercurio anche a bassa quota, soprattutto nell'Italia settentrionale e sul versante Adriatico.

 

In generale, tutta la penisola italiana vivrà questo alternarsi fra fenomeni anticiclonici e incursioni d'aria fredda di origine artica che genereranno un clima piuttosto instabile, con escursioni di temperatura anche importanti nel giro di poche ore.

 

Al sud questi fenomeni saranno più mitigati per il predominio della fase anticiclonica rispetto alle correnti artiche, che di norma, almeno al sud e in Sicilia arrivano già ampiamente mitigate.

 

Le temperature subiranno comunque un calo rispetto alla media stagionale: al nord oscilleranno tra i 4 e i 6-7° di massima, mentre le minime scenderanno spesso e volentieri sottolo zero anche a bassa quota.

 

Sulle regioni centrali le massime si attesteranno intorno agli 8-13°, mentre le minime varieranno dai pochi gradi sopra lo zero, o addirittura al di sotto, dove specie sull'arco appenninico, non sarà raro veder scendere la colonnina di mercurio ben al di sotto dello zero.

 

Al sud e sulle isole le temperature massime oscilleranno tra i 14 e i 16°, con le minime intorno ai 5-8° con eccezioni soprattutto nelle zone costiere della Sicilia, dove correnti d'aria calda africane mitigheranno ulteriormente il clima. Il gelo comunque non tarderà a farsi attendere, con le correnti d'aria gelida provenienti dall'Europa dell'est (il famoso vento Buran) che faranno crollare nella morsa del gelo l'intera penisola italiana a cavallo tra Gennaio e Febbraio.


Per quanto riguarda il mese di Febbraio, sostanzialmente il quadro metereologico rimarrà invariato, con deboli rialzi delle temperature massime (nell'ordine di 1-2°) al nord e al centro Italia, e con le minime ampiamente sotto lo zero, col rischio di toccare anche i -20° in alcune città del nord'Italia, come ad esempio Torino.

 

Dal punto di vista pluviometrico infine, sarà un inverno a due facce: la prima, nel mese di Gennaio, ha visto scendere ben poca pioggia sulla penisola italiana, con precipitazioni ben al di sotto della media, mentre nel mese di Febbraio nonostante qualche lieve variazione pluviometrica, specie in pianura Padana e al centro, lasticella della pioggia si attesterà intorno ai 40-70mm, ben al di sotto, ancora una volta, delle medie stagionali.

Altre Previsioni Meteo Stagionali Correlate

Allergia alla primavera, sintomi e rimedi

Cosa c’è di meglio che godersi un po’ di tiepido ...

Weekend del 22 e 23 Dicembre: venti e mari

Molte correnti atlantiche apporteranno un fine settimana generalmente variabile. Sabato ...

Nubifragio alluvione a Roma ottobre 2011

Sono passati pochi giorni dal nubifragio che ha colpito Roma, ...

Prima edizione del corso di “Elementi di meteorologia dinamica e previsionale"

L'Associazione Italiana di AgroMeteorologia (AIAM) e la Società Meteorologica Italiana (SMI), in collaborazione con laRegione Piemonte, ARPA-Piemonte , il Museo regionale di Scienze naturali e con ...

Blizzard bufere e tempeste di neve e ghiaccio con venti gelidi

In queste settimane abbiamo spesso sentito parlare, in tv e ...

Previsioni per il primo Maggio 2012

La Festa dei Lavoratori viene celebrata il primo Maggio in buona parte del mondo; all’origine ...