Blizzard bufere e tempeste di neve e ghiaccio con venti gelidi

In queste settimane abbiamo spesso sentito parlare, in tv e sui giornali, del freddo record che ha colpito l'Italia agli inizi del mese di Febbraio. Il fenomeno era stato comunque ampiamente previsto, anche e soprattutto per via dell'antipasto offerto dal Burian, vento gelido di provenienza siberiana, che aveva fatto crollare le temperature già negli ultimi giorni del mese di Gennaio.

Gli strascichi del Durian sono quell'insieme di fenomeni che gli americani chiamano "blizzard". Ma cosa è un blizzard? In italiano questo termine possiamo volgarmente tradurlo come tempesta di neve, ma non una tempesta qualsiasi, ma una tempesta di proporzioni eccezionali, ben più forte e potenzialmente dannosa delle cosiddette tormente o bufere di neve.

 

Le caratteristiche del blizzard sono peculiari: una tempesta blizzard può scaricare al suolo una quantità di neve pari a circa 5cm l'ora, con raffiche di vento che superano i 50km/h. La neve al suolo viene così sollevata dalle folate di vento, riducendo la visibilità a poche centinaia di metri, o anche meno nei casi più estremi. Le temperature scendono di norma sotto i -5 gradi al suolo, con l'effetto di impedire il naturale sciolimento della neve e del ghiaccio depositati sul suolo.

 

I blizzard sono comunque fenomeni piuttosto rari, che si verificano in condizioni molto particolari, di solito sono naturali evoluzioni di tempeste già in atto da diversi giorni, e proprio per questo causano notevoli disagi alle zone colpite.

 

Negli Stati Uniti questo fenomeno è ben conosciuto, oltre che molto più frequente rispetto all'Italia, che comunque ha avuto a che fare con questo fenomeno anche in passato, come ad esempio nel 2001, quando il blizzard mise in ginocchio la Pianura Padana e le regioni limitrofe.

Altre Previsioni Meteo Stagionali Correlate

Previsioni meteo Autunno 2011 in Italia

Dopo un’estate 2011 quasi perfetta, all’insegna del bel tempo, se ...

Dopo il gran caldo, nuove perturbazioni in arrivo

Le propaggini dell'ammasso perturbato hanno raggiunto parte della Penisola Iberica, trovando aria molto ...

Prima edizione del corso di “Elementi di meteorologia dinamica e previsionale"

L'Associazione Italiana di AgroMeteorologia (AIAM) e la Società Meteorologica Italiana (SMI), in collaborazione con laRegione Piemonte, ARPA-Piemonte , il Museo regionale di Scienze naturali e con ...

Allergia alla primavera, sintomi e rimedi

Cosa c’è di meglio che godersi un po’ di tiepido ...

Previsioni per il primo Maggio 2012

La Festa dei Lavoratori viene celebrata il primo Maggio in buona parte del mondo; all’origine ...