Nevicata record su Roma febbraio 2012, caos e polemiche per i disagi

L'ondata di gelo e neve che ha colpito tutta l'Italia non ha risparmiato nemmeno la capitale, Roma, che ha vissuto momenti di vero e proprio caos nei primi 10 giorni del mese.

Nonostante, rispetto ad altre località, sia le temperature che la quantità di neve caduta siano state decisamente inferiori, la città non ha saputo far fronte all'emergenza neve, per delle carenze strutturali (e probabilmente anche politico e organizzative) che si sono rivelate molto gravi.

 

La prima cosa che è saltata all'occhio, senza dubbio, è stata la mancanza di mezzi spazzaneve e del comunissimo sale (che com'è noto abbassa il punto crioscopico della neve), che normalmente vengono utilizzati per rimuovere in tempi rapidi l'eccessivo accumulo di neve e ghiaccio sulle strade.

 

A Roma però, qualcosa non ha funzionato. Qualcosa che va al di là della semplice carenza di mezzi spargisale e spazzaneve. L'eccezionalità della nevicata su Roma, come in tutto il resto d'Italia, era stata prevista con settimane d'anticipo, ma nulla è stato fatto per fronteggiare l'emergenza. Trattandosi di una città comunemente non abituata a fronteggiare questo tipo di problema, la negligenza è risultata essere ancor più grave, creando disagi enormi ai cittadini, alle prese col traffico in tilt, con mezzi pubblici non circolanti, con uffici e scuole chiuse, o con diversi centimetri di neve da spalare a mano sulle strada davanti alla propria abitazione, a causa della mancanza del servizio urbano.

 

Una pubblicità vergognosa per la nostra capitale, e, casomai ce ne fosse bisogno, un'ulteriore conferma della inefficienza e superficialità della classe politica, locale e nazionale.

 

Un esempio su tutti, dimostra tale realtà: il cimitero degli spazzaneve a San Saba, denunciato dal Corriere della Sera, dove decine di mezzi spazzaneve, di proprietà del comune, sono rimasti inutilizzati durante l'emergenza poichè in disuso da anni. Il perchè è tutto da scoprire, come è tutto da capire il perchè il comune abbia tolto all'AMA la responsabilità della gestione delle emergenze neve per affidarle in mano a privati ed associazioni di volontari, con tutti i limiti che questa soluzione ha mostrato in mondovisione in questo gelido mese febbraio.

Altre Previsioni Meteo Stagionali Correlate

Previsioni per il primo Maggio 2012

La Festa dei Lavoratori viene celebrata il primo Maggio in buona parte del mondo; all’origine ...

Blizzard bufere e tempeste di neve e ghiaccio con venti gelidi

In queste settimane abbiamo spesso sentito parlare, in tv e ...

Weekend del 22 e 23 Dicembre: venti e mari

Molte correnti atlantiche apporteranno un fine settimana generalmente variabile. Sabato ...

Previsioni Meteo Estate 2011 in Italia

L'estate sta entrando nel periodo più caldo dal punto di ...

Previsioni vigilia di Natale, Natale e Santo Stefano

Ecco le previsioni per la vigilia di Natale, Natale e ...

Nubifragio alluvione a Roma ottobre 2011

Sono passati pochi giorni dal nubifragio che ha colpito Roma, ...